shadow

Inventarsi un lavoro da casa in tempo di crisi

lavorare da casa

Lavorare online da casa, con la crisi economico-lavorativa, che incombe, può essere l’unica soluzione, più che di crisi si può parlare di cambiamento epocale però, perchè niente tornerà più come prima, le aziende chiudono i battenti o si trasferiscono all’estero, dove alcuni stati, pur di mantenerle sul posto, elargiscono loro cospicui finanziamenti e chiudono un occhio sulle normative ambientali e di sicurezza, a discapito dei lavoratori, che purtroppo non avendo di che sostenersi diversamente, sono costretti ad accettare queste condizioni.

Certo, se parli con questi lavoratori, ti rispondono che sono contenti di lavorare per queste aziende, non hanno alternative di fronte al niente, meglio prendersi qualche rischio.

Considerato questo, perchè un’azienda, dovrebbe rimanere in Italia e sopperire a tutte quelle normative ambientali, di sicurezza e del lavoro, che ci sono?

Queste norme vanno giustamente rispettate, la sicurezza e l’ambiente, devono andare di pari passo con le esigenze lavorative, ma allora perché non lo sono in tutto il mondo?

Qualche decennio fa, ma neppure tanti, le aziende Italiane, potevano contare su meno restrizioni legislative in materia di ambiente e sicurezza sui luoghi di lavoro, con lavvento della legge 626 del 1994, e successive, molte di esse hanno dovuto fare i conti con le maggiori spese per interventi di tutela ambientale e sicurezza sul lavoro, che giustamente vanno tutelati, ma a distanza di anni, a pagare sono i soliti noti:

I lavoratori dipendenti operai e impiegati che rischiano il posto di lavoro perchè per controsenso, sono più tutelati di altri e questo non è giusto; E inutile prendersi in giro, se una stato offre più agevolazioni verso le aziende e meno restrizioni sullambiente e sicurezza sul lavoro con conseguente meno tutela per i lavoratori è sicuramente più ben visto dalle prime che migrano verso questi paesi, lasciando senza lavoro migliaia di persone.

Questa situazione non può essere temporanea, perchè nei paesi dove la cultura per la tutela delle persone e dellambiente prevale sui costi produttivi, non può, giustamente essere ridotta e questo favorisce i paesi cosidetti emergenti, che se la prendono comoda per legiferare, nel frattempo le aziende migrano.

Per questi motivi, non si può parlare di crisi economico-lavorativa, ma di cambiamento epocale e come tutti i cambiamenti chi non è pronto a recepirlo, soccombe a favore di chi invece aguzza ingegno e vista.

Com’è possibile pensare di crearsi un lavoro da casa su internet?

Ebbene! Lavorare da casa è possibile, proprio per questo motivo, non bisogna essere così riluttanti verso il lavoro su internet, tra qualche anno sarà l’unica alternativa, allora tutti si riverseranno sul web per cercare di guadagnare online con qualche business e ci sarà un tale intasamento da rendere poco profittevoli certi lavori come creare un blog, fare consulenza seo, acquisizione clienti, vendita di prodotti fisici, ecc.chi prima arriva.

Un business in particolare la farà da padrone: linfobusiness, ossia la vendita dinformazioni, perchè ci sarà sempre qualcuno disposto a pagare qualcunaltro per avere informazioni di un certo tipo, per esempio sapere come investire in borsa, in immobili, come avviare e gestire unattività, ma anche come riparare qualcosa, attenzione perciò a non sottovalutare il fatto di crearti fin da subito un qualche business online, partendo magari dal blog.

Tu come la pensi?

Fonto www.lavorocasa.info

Serve un blog per fare soldi online?

Anche se molti pensano che per fare soldi online, sia necessario avere un blog ben avviato che abbia migliaia di visite mensili, la maggior parte delle volte, è  inutile se le persone non sono interessate a quello che offri.

Guadagnare online, non è più un mito, esistono decine di metodologie che ti consentono di farlo, ma non tutte funzionano e la maggior parte delle persone non sa neppure cosa significhi guadagnare online!

Il miglior metodo per fare soldi online, è vendere prodotti digitali e per farlo non hai bisogno del blog, puoi utilizzare semplicemente un minisito di una pagina con delle caratteristiche particolari, esso può essere modellato per tutte le esigenze.

Queste pagine vengono chiamate landing page, pagine di atterraggio, dove un utente giunge atterra dopo aver cliccato un banner pubblicitario cui è interessato e possono essere di diverso tipo:

Squeeze page, chiamate anche pagine spreminomi (servono per generare lead ovvero utenze targhettizzate.)

Pagine di vendita, (servono per vendere il prodotto automaticamente.)

Pagine virali viral page, (servono per offrire risorse gratuite, contenenti link che rimandano ai tuoi prodotti o servizi per farli conoscere a più persone possibile.)

Ma come si fà a portare traffico su queste pagine e sopratutto persone interessate a quello che fai?

Acquisti un dominio a tema con il tuo prodotto, ad esempio se sei un elettricista, puoi nominare il tuo URL www.il-tuo-elettricista.it, attraverso tecniche S.E.O. richiami persone interessate a quello che offri, targhettizzate e gli presenti il tuo prodotto.

Per velocizzare queste operazioni, puoi utilizzare campagne pubblicitarie a pagamento google AdWords e facebook ADS, naturalmente se non sei in grado di utilizzare queste tecniche puoi rivolgerti a degli esperti che gestiscano le campagne promozionali per evitare che un investimento, diventi una spesa senza portare risultati.

Quindi non serve un blog per far conoscere la propria attività?

Non è indispnsabile il blog serve per fare branding ossia far conoscere il proprio marchio e come base logistica, per  la tua attività e i tuoi prodotti o servizi, ma a meno che tu non abbia un sito di e-commerce, non è consigliato utilizzarlo per la vendita, questo lo faranno le landing page.

In conclusione, il blog è sicuramente importante nel medio termine, per avere una base logistica permanente, ma per iniziare a vendere immediatamente i tuoi prodotti o servizi, meglio utilizzare le landing page.

Fare business per creare un lavoro da casa

Perché continui ad aspettare che qualcuno ti offra un lavoro?

Perché non ti crei un lavoro?

Non ti sto prendendo in giro, è proprio così, tu non hai il lavoro perché non vuoi, capisco che per mentalità e tradizioni la maggior parte delle persone aspetta che altri gli dicano cosa fare, ma questo non significa affatto che si debba continuare così.

Il mondo stà cambiando, te ne sei accorto?

Vuoi andare avanti, o rimanere indietro?

Io un lavoro ce lho, me lo sono creato e non vedo perchè non puoi creartelo anche tu, non aspettare che altri pensino a te e alla tua famiglia, quei tempi sono passati, se vuoi mangiare devi rimboccarti le maniche.

Ribatterai, parlare è facile, ma se non hai un lavoro sei disperato, come lo trovo con i tempi che corrono?

Bene!!!!, hai ragioneperò io ti posso dare la possibilità di creartelo il lavoro, stà a te decidere se vuoi continuare a piangerti addosso o se è giunto il momento di assumerti le tue responsabilità e cambiare.

Adesso ascoltami bene:

Questo è il tuo giorno fortunato, finalmente riuscirai a crearti un lavoro piacevole e redditizio su internet.

Sò che ti hanno detto che su internet non è possibile lavorare in modo serio e che ci sono solo bufale o catene di Sant’Antonio, solo persone che cercano di approfittare della tua buona fede e dalla condizione in cui ti trovi e non hanno torto a dirtelo, perchè ciò che non si conosce fà paura, ti dicono così in buona fede, le novità spaventano sempre.

Nella storia dell’uomo tutte le novità hanno sempre spaventato, è noto che le persone dei primi anni del 1900, pensassero che le auto a benzina fossero solo passatempi per uomini facoltosi, quando  le auto a vapore la facevano da padrone, sappiamo com’è andata a finire.

Oppure quando i fratelli Wright, facevano esperimenti con i primi rudimentali aerei, si diceva che era impossibile che un veicolo creato dall’uomo, più pesante dell’aria, potesse volare eppure.

La verità è una sola, gli uomini in tutte le epoche, hanno sempre avuto timore del diverso, chi esce dai ranghi e pensa in  modo diverso è visto come un visionario, un sognatore, uno che non sà stare con i piedi perterra, è successo anche a me sai.

Quelche anno fà, ho iniziato ad interessarmi di computer e volevo capire di più, mi scambiarono per un extraterrestre, perchè era solo tempo sprecato, non sarebbe servito a nulla il computer, lo si usava quasi esclusivamente negli uffici, allora si chiamavano terminali.

Adesso riparo computer da 10 anni e quelle stesse persone, si rivolgono a me, quando hanno dei problemi con i loro pc, perchè nel frattempo, lhanno acquistato sai và di moda, ma non lo sanno usare, sigh!!!!!

Quando ho iniziato a studiare marketing e in particolare l’infobusiness, si è ripetuto lo stesso copione, ancora una volta, impreparati ad accogliere le novità, mi dicevano che sono il solito sognatore, se fosse così facile lo farebbero tutti, per fortuna non lo è, altrimenti ci sarebbe troppa concorrenza e anche questo sistema sarebbe in crisi.

Vuoi sapere comè andata?

Alle solite, adesso io vendo infoprodotti e loro sono sempre li, a crogiolarsi nei dubbi, nelle loro preoccupazioni.

A me la crisi non fà paura, ma è unopportunità, posso scegliere cosa fare:

  1. Riparare computer, (lavoro in crescita)
  2. Lavorare sul web con il nuovo infobusiness, (lavoro in crescita)
  3. Consulenza per aziende che cercano popolarità su internet, (lavoro in crescita)
  4. Acquisizione clienti per aziende e artigiani, (lavoro in crescita)
  5. Creazione sistema di business tramite autoresponder ed email marketing, (lavoro in crescita)
  6. Costruzione siti internet, (lavoro in crescita)
  7. Vendita prodotti fisici sul web, (lavoro in crescita)
  8. e la lista continua

Fare soldi online è una missione che con un pò di pazienza tutti possono portare avanti.

E cambiato un sistema, allora occorre cambiare mentalità, se un tempo era possibile trovare un posto di lavoro fisso, lavorare per 35 anni e andare in pensione, adesso questa possibilità non cè più, il posto di lavoro fisso non cè più, in pensione si và dopo i 60 anni detà, quindi non si può continuare ragionare come si è abituati a fare.

Se indietro non si può più andare per via del cambiamento epocale, allora bisogna per forza pensare in modo diverso e guardare avanti ad altre possibilià e questa possibilità te la da il web.

Il cambiamento è anche questo.

Se vuoi lavorare,  internet ti offre tutti gli strumenti per farlo, naturalmente come tutte le cose, bisogna sapere in che modo.

Se sei un aspirante web marketer e hai voglia di fare, non trovo nessun valido motivo perchè tu non possa provare.

Sai qualè il più grande problema degli esseri umani?

Perdere il proprio tempo a capire perchè bisogna cambiare un sistema, invece di pensare il modo in cui può essere fatto.

Non adeguarti ai senza lavoro, tu puoi creartelo, scarica gratuitamente sul tuo computer il file audio e pdf.

Per fare soldi devi studiare e fare pratica

Per guadagnare online seriamente, devi studiare molte tecniche, non è possibile cimentarsi in questi business, senza una adeguata formazione.

Si, proprio cosi! perché si fa presto a dire guadagnare online, ma cosa significa esattamente!

Nell’articolo, tecniche per guadagnare online, avevo parlato di numerosi modi per guadagnare online, alcuni però non sono tecniche e non serve neppure studiare per applicarli, del resto portano profitti quasi nulli.

Se vuoi guadagnare online seriamente puoi farlo solo se ti formi nello studio e applichi quello che hai studiato, fai pratica, io per esempio, stò guadagnando online in modo etico e serio, vendendo prodotti di mia creazione infoprodotti che insegnano alle persone a risolvere un loro problema.

Mi sono formato e ho messo in pratica gli studi fatti, creando un business online, basato sui miei punti di forza, le mie passione e competenze e questo può essere fatto da chiunque abbia voglia di impegnarsi nella formazione ed sia determinato nel portare a termine un progetto con costanza e determinazione.

La cosa migliore da fare è seguire la strada di chi è già arrivato, guardare il suo comportamento e realizzare qualcosa di unico, perchè ognuno di noi è diverso dagli altri, è unico.

Quello che io conosco adesso sul mondo del guadagno online, fino a 2 anni fa, non riuscivo neppure ad immaginarlo, ho studiato a lungo, una ricerca continua di me stesso, che non finisce, ma prosegue nel tempo, perchè la formazione devessere continua.

Vuoi guadagnare online?

Studia e metti in pratica, non perdere tempo a cercare scorciatoie, fai le cose seriamente e parti con il piede giusto, se sei convinto/a di questo e motivato/a a proseguire, non perdere tempo in inutili chiacchiere, inizia subito con la creazione di un blog, dove scriverai articoli interessanti e utili a chi ti leggerà.

In seguito, quando la tua popolarità aumenterà, inizierai a vendere prodotti digitali basati sulla tua competenza e i tuoi punti di forza, proprio come faccio io.

Fonte comefaresoldicon.info

Lavoro d’inserimento dati

Sicuramente avrete sentito parlare di inserimento dati su qualche sito o blog. Ma di cosa si tratta? E dove si possono trovare reali opportunità di lavoro online pagati? L’inserimento dati (data entry) è un lavoro ufficio che si può svolgere anche online, grazie ad alcune società che hanno sviluppato delle piattaforme di lavoro semplici, veloci e performanti, come ad esempio la piattaforma di Crowdsource.com e la piattaforma UHRS (Universal Human Relevance System) con tecnologia sviluppata dalla Microsoft. Quest’ultima piattaforma non è una società come si potrebbe pensare ma un software, una tecnologia utilizzata da svariate società internazionali di lavoro online, come ad esempio Lionbridge, Appen Butler Hill e tante altre.

Queste società lavorano in subappalto per le più importanti motori di ricerca come Google e MSN (Bing) e tante importanti aziende multinazionali come Lufthansa, BBC, Nokia e tante altre. Il lavoro viene somministrato agli utenti di internet proprio tramite la piattaforma UHRS, Per conoscere i progetti disponibili per gli utenti italiani occorre cercare sul web società di data entry. Un suggerimento: controllate sempre la pagina delle opportunità di Lionbridge:

http://www.thesmartcrowd.com/workers/job-opportunities/country/italy/#jobs-list

Lì troverete sempre il polso della situazione attuale, infatti i progetti che troverete lì sono disponibili e possono variare in base a diversi periodi dell’anno (nel momento in cui scriviamo ce ne sono tre). A questi progetti ci si può iscrivere direttamente cliccando su ognuno di essi. La procedura di iscrizione è piuttosto semplice anche se in lingua inglese.

Il lavoro si svolgerà poi in italiano. Dopo la fase di iscrizione ci sarà, se superato il pre-screening, una fase di qualificazione con dei test che sono spiegati a somme parole sul sito Lionbridge. Come Lionbridge ci sono tantissime altre società di lavoro che offrono lavoro di data entry, come ad esempio CrowdFlower e MobileWorks. Molto utili sono le guide al data entry come Telelavorando o DataCrowd, dove sono dettagliatamente spiegati tutti i passi da compiere, dalla fase di iscrizione (con link diretti, immagini e dritte) alla fase di svolgimento dei test. In alcuni casi, come nella guida Telelavorando, sono presenti anche le descrizioni dei singoli progetti di lavoro per alcune società.

Il lavoro effettivo di inserimento dati comprende, ad esempio e non solo, inserimento di cifre e lettere in appositi moduli tratti da foto, trascrizione di dati sensibili presi da moduli assicurativi, medici e legali, web rating e tanto altro ancora.

Novità: DataCrowd, ottima guida al lavoro di inserimento dati

Eccovi una ottima novità sul lavoro di inserimento dati: una guida/ebook denominata DataCrowd che contiene dettagliate istruzioni che spiegano passo passo come fare per iscriversi alle società di data entry e per avere più chance di potersi qualificare per lavorare con numerose opportunità di inserimento dati (data entry) e web rating, con aziende di tutto il mondo che cercano personale  da casa a cui affidare lavoro di inserimento dati. La guida contiene non solo i link di tutte le aziende e la possibilità di candidarsi direttamente online, ma un valido aiuto per meglio affrontare i test di valutazione e, in alcuni casi anche la possibilità di iniziare subito con alcune piattaforme di lavoro crowdsourcing senza test (che noi chiamiamo piattaforme dirette. La guida è interamente in italiano.

Vantaggi e svantaggi del lavoro online da casa

Sicuramente, avere una mentalità da imprenditori, è necessario, come spiegato nell’articolo inizia da te però puoi benissimo crearti un business online come secondo lavoro e magari il tuo lavoro principale è da lavoratore dipendente.

Lavorare come dipendente, ha i suoi vantaggi:

  1. Non devi preoccuparti di trovare clienti.
  2. Fai le tue ore di lavoro e non ci pensi più.
  3. I soldi ti arrivano comunque vada.
  4. Hai le ferie pagate.
  5. Se ti ammali, sei retribuito comunque.

Ma anche degli svantaggi:

  1. Devi seguire delle direttive.
  2. Fai quasi sempre le stesse cose.
  3. La creatività va a farsi benedire.
  4. Ti si chiude la mente verso gli ostacoli da superare.
  5. Non hai nessuna soddisfazione.
  6. Aspetti il week-end per staccare e le ferie estive, per riposarti.
  7. La retribuzione è costante, ma limitata.
  8. Il tenore di vita, è relativo alle poche finanze disponibili.
  9. Il lavoro svolto ha una percentuale molto alta, rispetto alla retribuzione, diciamo lavori 80 e guadagni 20.

Essere imprenditore e soprattutto avere un business basato sulle proprie passioni, è molto profittevole, perché ci si impegna di più, ci si stanca meno e il guadagno è elevato.

Guadagnare online con le proprie passioni, è il massimo, perché molti business possono essere automatizzati, con notevoli vantaggi in ore di lavoro ed essere molto redditizi.

Se sei un lavoratore dipendente, puoi lavorare online da imprenditore impiegando il tuo tempo libero a sviluppare progetti di business, questo può darti notevoli vantaggi:

  1. Fai tutto con più calma, senza fretta, perché puoi sostenerti con il tuo lavoro da dipendente.
  2. Rischi di meno, perché se il business va male, hai sempre il tuo lavoro da dipendente.
  3. Ragioni in modo più razionale, perchè hai le spalle coperte economicamente.

Gli svantaggi, sono il maggior tempo impiegato per la realizzazione di un business completo e le maggiori ore di lavoro impiegate, sommandole a quelle da dipendente, in ogni caso una volta avviato il business, esso funziona da solo automaticamente, perciò si tratta di utilizzare molto più tempo, solo inizialmente.

Essere dipendenti e avviare un business per guadagnare online ha i suoi vantaggi!

Lavoro online d’inserimento dati

Sicuramente avrete sentito parlare di inserimento dati su qualche sito o blog. Ma di cosa si tratta? E dove si possono trovare reali opportunità di lavoro online pagati? L’inserimento dati (data entry) è un lavoro ufficio che si può svolgere anche online, grazie ad alcune società che hanno sviluppato delle piattaforme di lavoro semplici, veloci e performanti, come ad esempio la piattaforma di Crowdsource.com e la piattaforma UHRS (Universal Human Relevance System) con tecnologia sviluppata dalla Microsoft. Quest’ultima piattaforma non è una società come si potrebbe pensare ma un software, una tecnologia utilizzata da svariate società internazionali di lavoro online, come ad esempio Lionbridge, Appen Butler Hill e tante altre.

Queste società lavorano in subappalto per le più importanti motori di ricerca come Google e MSN (Bing) e tante importanti aziende multinazionali come Lufthansa, BBC, Nokia e tante altre. Il lavoro viene somministrato agli utenti di internet proprio tramite la piattaforma UHRS, Per conoscere i progetti disponibili per gli utenti italiani occorre cercare sul web società di data entry. Un suggerimento: controllate sempre la pagina delle opportunità di Lionbridge:

http://www.thesmartcrowd.com/workers/job-opportunities/country/italy/#jobs-list

Lì troverete sempre il polso della situazione attuale, infatti i progetti che troverete lì sono disponibili e possono variare in base a diversi periodi dell’anno (nel momento in cui scriviamo ce ne sono tre). A questi progetti ci si può iscrivere direttamente cliccando su ognuno di essi. La procedura di iscrizione è piuttosto semplice anche se in lingua inglese.

Il lavoro si svolgerà poi in italiano. Dopo la fase di iscrizione ci sarà, se superato il pre-screening, una fase di qualificazione con dei test che sono spiegati a somme parole sul sito Lionbridge. Come Lionbridge ci sono tantissime altre società di lavoro che offrono lavoro di data entry, come ad esempio CrowdFlower e MobileWorks. Molto utili sono le guide al data entry come Telelavorando o DataCrowd, dove sono dettagliatamente spiegati tutti i passi da compiere, dalla fase di iscrizione (con link diretti, immagini e dritte) alla fase di svolgimento dei test. In alcuni casi, come nella guida Telelavorando, sono presenti anche le descrizioni dei singoli progetti di lavoro per alcune società.

Il lavoro effettivo di inserimento dati comprende, ad esempio e non solo, inserimento di cifre e lettere in appositi moduli tratti da foto, trascrizione di dati sensibili presi da moduli assicurativi, medici e legali, web rating e tanto altro ancora.

Novità: DataCrowd, ottima guida al lavoro di inserimento dati

Eccovi una ottima novità sul lavoro di inserimento dati: una guida/ebook denominata DataCrowd che contiene dettagliate istruzioni che spiegano passo passo come fare per iscriversi alle società di data entry e per avere più chance di potersi qualificare per lavorare con numerose opportunità di inserimento dati (data entry) e web rating, con aziende di tutto il mondo che cercano personale  da casa a cui affidare lavoro di inserimento dati. La guida contiene non solo i link di tutte le aziende e la possibilità di candidarsi direttamente online, ma un valido aiuto per meglio affrontare i test di valutazione e, in alcuni casi anche la possibilità di iniziare subito con alcune piattaforme di lavoro crowdsourcing senza test (che noi chiamiamo piattaforme dirette. La guida è interamente in italiano.

Telelavoro con contratto da Isoftstone

Il colosso iSoftStone, leader mondiale del telelavoro, offre contratti indipendenti a utenti italiani disposti a lavorare online anche per diverse ore settimanali, in base alla propria disponibilità. Nei giorni scorsi, sono arrivate a tutti gli utenti italiani già iscritti al sito crowdsourcing iSoftStone le mail che chiedevano la disponibilità a lavorare su alcuni progetti di internet judging (giudice dei risultati nei motori di ricerca), trascrizioni e correzione di bozze in italiano e altri progetti molto appetibili dagli utenti italiani desiderosi di arrotondare lo stipendio.

Come si sa, il lavoro crowdsourcing di queste aziende (come ad esempio Lionbridge, Appen ecct.) è soggetto a periodicità, ma sembra che iSoftStone sia tra queste aziende la più attiva e senza dubbio quella che propone il maggior numero di opportunità ai lavoratori italiani online.

Chi ha ricevuto la mail e ha dato la propria disponibilità, ha ricevuto il giorno dopo un contratto da firmare elettronicamente con DocuSign, incluso un modulo W8-BEN per evitare di pagare doppia tassazione tra USA e Italia.

Semplicissimo firmare il contratto di ISS con Docusign, e dopo tre giorni l’azienda dà accesso alla piattaforma tecnologica (UHRS?) per iniziare a lavorare, con base di €0,21 per task completato, da contratto firmato. Per ottenere queste opportunità selezionate, occorre dapprima iscriversi a iSoftStone come Internet Crowd Worker (IT) e poi il sistema selezionerà automaticamente la nazionalità dell’utente, proponendo di volta in volta nuovi progetti. Basterà quindi rispondere affermativamente alle mail di proposta e l’azienda invierà i documenti da firmare automaticamente ed elettronicamente con DocuSign.

Guide utili per iscriversi e superare i test iniziali come Internet Crowd Worker:

Aggiornamento articolo

Proprio dopo unora dalluscita dellarticolo, abbiamo ricevuto anche noi il contratto, lo abbiamo firmato e neanche dopo mezzora abbiamo ricevuto la mail di benvenuto da uno dei team manager di iSofstone, con il link di accesso alla piattaforma ISS Workflow (a sopresa! Pensavamo si lavorasse sulla UHRS!) e abbiamo iniziato a completare centinaia di task pagati ben €0,21 ognuno, per un progetto che chiede di dare tre risposte su come vorremmo chiedere al sistema vocale di un navigatore GPS informazioni su luoghi e punti di interesse